WS_Avanzato_header

Sep 062012
 

Era da un po’ di giorni che mi “prudevano le mani” e quando è così so già che un nuovo giocattolo è in arrivo. La sorte (e la fortuna) ha voluto che fosse il Canon EF 15mm f/2.8 fisheye.

L’idea di un fisheye mi aveva da sempre stuzzicato perché è un obiettivo con un angolo di campo enorme (in questo caso 180° in diagonale!!) e che permette scatti creativi grazie alle volutamente pronunciate distorsioni prospettiche.

Avevo anche in mente di aggiungere al corredo un grandangolo luminoso che avesse prezzi umani (il Samyang 14mm f/2.8 era uno possibili dei candidati) per scatti con tempi relativamente brevi in condizioni di luce scarsa e magari qualche primo tentativo di cielo stellato.

Quindi quando ieri ho visto esposta nella vetrinetta dell’usato quel cosino nero, non ho saputo resistere alla tentazione di mettere in borsa (senza appesantirla!) un solo obiettivo che fosse sia un fisheye che un grandangolo luminoso.

Sono rimasto piacevolmente sorpreso da questo obiettivo e ho deciso di compilare una breve recensione del Canon EF 15mm f/2.8 fisheye

ASPETTO

Ho detto cosino non a caso perché è davvero piccolo e leggero (330g), nonostante questo ha una costruzione molto solida con il paraluce integrato sul barilotto costruito in metallo.

Probabilmente il tappo a tazza (anch’esso in metallo!) è l’unico difetto perché tende a sfilarsi un po’ troppo facilmente, inoltre non è presente la filettatura per montare i filtri.  Poco male visto che ho provato ad appoggiare sul paraluce (di diametro 72mm circa) un filtro da 77mm e nonostante la montatura ricadesse all’esterno del paraluce era comunque ben visibile nel fotogramma!!